Il (gradito) ritorno di Gioele Dix

Sabato scorso 9 Agosto a Chiavari abbiamo assistito - in una piazza gremitissima di persone entusiaste - alla seconda tappa ligure di DixPlay, tournée itinerante lungo lo Stivale copyright Gioele Dix, il celebre comico televisivo (ma anche autore di interessanti saggi e romanzi e di opere teatrali) recentemente approdato a Zelig.


Ecco a riprova la ricchissima biografia, tratta dal suo divertentissimo spazio web.

Superfluo notare quanto sia stato travolgente, quanto grande e vissuto il divertimento e quanto riuscita l'ottima performance di Gioele, che ci ha tenuti tutti costantemente sul filo avvolgente della risata senza mai una caduta di tono né di stile.

Un'esibizione dalla comicità pulita, riuscita, intelligente e travolgente, che ci ha regalato attimi di puro divertimento uniti ad una riflessione costruttiva su alcuni aspetti della società contemporanea, che Gioele riesce a focalizzare con ironia pungente e disincantata.

Al termine dello show, con elegante e paziente disponibilità (davvero rara di questi tempi) Gioele Dix si è concesso a saluti e complimenti, fotografie assortite nonchè firme di autografi (tra cui quello richiesto da me).


Foto autografata


Evvai!!! Quest'estate sono già due gli incontri da ricordare: Pat e Gioele!

E il proverbio recita che "non c'è due senza tre!"

Gioele, so che difficilmente mi leggerai in questa sede, tuttavia ti auguro ogni felicità e soddisfazione privata e professionale in una carriera intensa e luminosa, perchè la meriti davvero.

----- Original Message -----
From: Annalisa
To: info@gioeledix.it
Sent: Monday, August 11, 2008 5:49 PM
Subject: Ciao! :o)))

Ciao a tutti! Ciao Gioele!

Mi chiamo Annalisa, vivo e lavoro a Genova, dove traduco testi da e in tedesco/inglese/francese.

Sabato scorso 9 Agosto a Chiavari ho assistito - in una piazza gremita di persone entusiaste - alla seconda tappa ligure della tournée di Gioele.
Superfluo notare quanto sia stato travolgente, quanto grande e vissuto il divertimento e quanto riuscita l'ottima performance di Gioele, che ci ha tenuti tutti costantemente sul filo avvolgente della risata senza mai una caduta di tono né di stile.
Ho già avuto modo di fargli i complimenti dal vivo mentre mi firmava l'autografo e li rinnovo in questa sede con enorme piacere.

In tutto questo entusiastico tripudio, una sola nota stonata: la traduzione impropria del verbo tedesco 'hinauslehnen' ;oPPP
Gioele sostiene che 'hin' stia per 'dentro' - 'aus' per fuori'e 'lehnen' per 'linea'.

Non è esatto. Il verbo hinauslehnen è un verbo composto con due prefissi: hin è la componente di moto del verbo, quella che conferisce un movimento dinamico all'azione; aus significa 'al di fuori' - 'verso l'esterno' e indica la direzione del moto; lehnen significa letteralmente 'appoggiare'- 'appoggiarsi' ma in questo caso assume valenza di 'sporgersi'.

Lungi da me l'idea di pormi quale maestrina della situazione ;oD ma tengo a precisare quanto sopra (anche per dare a Gioele - persona aperta, cordiale e intelligente - la possibilità di correggersi. Sono certa che lui apprezzerà).

Colgo l'occasione per rimandarvi alla mia homepage, variegato contenitore di espressioni artistiche collezionate nel corso degli anni.

Mando un saluto e un abbraccio a Gioele e a tutto lo staff. Ciao! Annalisa



GUESTBOOK
  • Inserito da: GIOELE DIX (In data: 18/08/2008 13:37)


«Ringrazio Annalisa della lettera e delle dotte e puntuali disquisizioni sul testo del viaggiatore, in particolare sulla traduzione dal tedesco. Come immagini, ho scelto apposta di forzare il senso di “lehnen” traducendolo in “linea”. Licenza poetica funzionale all’effetto comico. Grazie soprattutto per le belle parole sul mio lavoro. E aggiungo che la serata di Chiavari del 9 agosto è stata fra le migliori esperienze di spettacolo all’aperto cui abbia dato vita negli ultimi anni. Una marea di gente divertita e attenta. Indimenticabile. Meno male che sia te che io c’eravamo!»

©® Annalisa

Martedì 12 agosto 2008

Riproduzione Riservata