Il Gatto con gli Stivali
(U.S.A. 2011)
di Chris Miller
Antonio Banderas
Salma Hayek
Zach Galifianakis
Billy Bob Thornton
Amy Sedaris
Constance Marie
Guillermo del Toro
Gatto con gli Stivali
Kitty Zampe di Velluto
Humpty Dumpty
Jack
Jill
Imelda
Comandante
Scheda Doppiaggio a cura di Antonio Genna


AMici per le Zampe!

Ispirato solo nella figura del gatto stivalato alla celebre fiaba omonima di Charles Perrault, il lungometraggio animato della DreamWorks stupisce e incanta non solo per la bellezza degli effetti speciali nella cornice dell'animazione in 3D, o per l'accattivante doppiaggio di Antonio Banderas (in ben tre versioni: inglese, spagnola e italiana) ma in primo luogo per la riuscita caratterizzazione dei personaggi e per la sceneggiatura avvincente, infarcita di dialoghi da manuale (scritti da Tom Wheeler).

A differenza del protagonista uscito dalla fertile penna di Perrault, il Gatto della DreamWorks è indipendente, senza padroni e scanzonato (come deve essere un vero gatto: e infatti - pur prendendosi molto sul serio - fa tutte quelle belle cosine da micino: si lecca, va a caccia, beve latte). Gatto è incorreggibile Casanova: un po' D'Artagnan, un po' Zorro, un po' eroe, un po' malandrino; denominatore comune tra fiaba originale e rivisitazione animata è l'astuzia felina, il coraggio, la lealtà e ovviamente la velocità (Perrault scrive che gli stivali fatati permettono al micio di percorrere svariate miglia in pochi attimi, amplificandone in tal modo la naturale sinuosa agilità).

Puss in Boots nasce come naturale spin-off della saga dell'orco verde Shrek, di cui si pone quale diretto prequel ereditandone tutta la scanzonata e anticonformista vivacità, che pervade ogni personaggio in egual misura: l'Uovo dalle umane fattezze Humpty Dumpty, personaggio ambiguo e sfuggente; l'irresistibile gattina Kitty Zampe di Velluto, che riesce a far breccia nel cuore del simpatico micio, doppiata in originale da Salma Hayek, cara amica che Banderas ha voluto al suo fianco in fase di lavorazione (e i risultati sono palpabili); e poi l'Oca dalle Uova d'Oro, i Fagioli Magici, il Castello dei Giganti; senza omettere gli immancabili vilain Jill e Jack, sorta di rozzi e triviali Bonnie & Clyde.

La storia, avvincente fino all'ultimo fotogramma, attinge a svariate fonti & fiabe senza però aderire a nessuna di esse, indipendente proprio come il suo gatto. E sempre di gatti si è parlato alla ghiotta Cat Première americana, in cui mici in carne e ossa hanno sfilato sul Red Carpet come star consumate assieme a un divertito Antonio Banderas (vedi anche l'irresistibile Featurette ) che al protagonista ha trasmesso tutta la simpatia e la sensuale carica latina che da sempre lo contraddistingue.

©® Annalisa
Giovedì 22 Dicembre 2011
Tutti i Diritti Riservati


Commenta sul Forum