UNBREAKABLE (U.S.A. 2000)

di M. Night Shyamalan
Bruce Willis
Samuel L. Jackson
Robin Wright Penn
Spencer Treat Clark
Charlayne Woodard
David Dunn
Elijah Price
Audrey Dunn
Joseph Dunn
Madre di Elijah


Uomo Di Vetro

Il film colpisce lo spettatore non soltanto per la regia impareggiabile, per la recitazione magistrale di tutti gli attori, per il colpo di scena finale, ma soprattutto in virtù dell’intreccio.
È sempre più raro, purtroppo, imbattersi in una sceneggiatura avvincente, ben costruita e senza buchi. Intelligente è il modo in cui viene mostrata e narrata la storia di quest'uomo invincibile, che prende coscienza della sua invulnerabilità solo lentamente e attraverso un percorso anche sofferto. Si sente in fondo anche lui un diverso, come appare possa sentirsi il suo alter ego di colore, il quale, al contrario del protagonista, è già nato con gli arti fratturati e passa la vita tra un ospedale e l'altro. Unico suo conforto la madre affezionata, che cerca disperatamente di riscattarlo dalla condizione d'inferiorità regalandogli una serie molto ricercata di fumetti, che lo appassioneranno al punto da indurlo ad aprire una galleria d'arte imperniata sui comics d'autore.
Nel mondo dei fumetti, così come nella mente di Elijah Price, vulnerabile e alla fine costretto sulla sedia a rotelle, esiste sempre la forza del bene che si contrappone a quella del male, anche se spesso i due soggetti si confondono oppure sono amici, come recita Samuel L. Jackson.

In effetti, all'inizio del racconto (perché il film scorre lento e implacabile, come un racconto appunto) i due opposti appaiono legati da un filo indissolubile, da una specie di amicizia profetica, che sembra portare il protagonista David Dunn verso la verità, verso la presa di coscienza del suo essere invincibile e quindi alla consapevolezza sempre più nitida di dover compiere sulla terra una missione di salvezza a favore dell'umanità.
Ma il vero contatto tra David Dunn ed Elijah Price si materializza in una stretta di mano attraverso cui David l'invincibile, che ha appena salvato due componenti di una famiglia da una strage annunciata, percepisce finalmente la vera identità del suo alter ego: un terrorista che provoca spaventosi incidenti a catena anche nella speranza di trovare l'unico sopravvissuto, il predestinato suo opposto, il solo che possa in qualche modo dare un senso alla sua esistenza.

Elijah diventa allora il principale nemico in una storia a fumetti, quella forza del male che combatte il bene con la mente. In realtà Elijah Price è solo vittima di se stesso, un fragile Uomo Di Vetro che improvvisamente acquisisce un'accezione di freddezza e d'impenetrabilità.

©® Annalisa/Gennaio 2001
Riproduzione Riservata